Idea Progettuale

L'identificazione del potenziale del bambino

Innanzitutto è necessario comprendere se siamo di fronte a un bambino altamente sensibile. La valutazione iniziale delle caratteristiche di temperamento si basa spesso sulle analisi dei comportamenti che, nel caso dei bambini altamente sensibili (vi veda Raport SR), può essere confusa, nella valutazione clinica, con disordini come l’iperattività o il disturbo dell’integrazione sensoriale. L’uso di uno strumento per la valutazione dell’alta sensibilità affidabile e specificatamente adeguato alle esigenze (un questionario contenente domande sul bambino) dovrebbe essere la prima fase del processo di supporto ai bambini altamente sensibili e alle loro famiglie così come al loro ambiente circostante.

Educazione e supporto ai genitori e caregiver

Negli studi sullo sviluppo del bambino (Hornowska, Brzezińska, Appelt, Kaliszewska-Czeremska, 2014, pp. 9) “il ruolo dello spazio di sviluppo è più frequentemente considerato, focalizzandosi sull’importanza della stimolazione la cui fonte è l’ambiente circostante il bambino, in particolare la casa familiare come primo ambiente fisico e sociale con il quale il bambino è in contatto”. Più piccolo è il bambino, più importante è, per il suo sviluppo, lo stimolo ambientale, e perciò la qualità dell’ambiente (Pluess and Bielsky, 2013; Pluess et al., 2017).

Il sostegno adeguato ai bambini altamente sensibili è particolarmente importante alla luce delle ricerche più recenti. E. N. Aron, A. Aron and K. M. Davies (2005) hanno sottolineato che, se cresciuti in un ambiente familiare inappropriato, le persone altamente sensibili hanno maggiori probabilità di sperimentare depressione e ansia. A loro volta Miriam Liss et al. (2005) hanno dimostrato che livelli bassi o inadeguati di cure parentali a bambini altamente sensibili sono direttamente collegate con la successiva incidenza di depressione (in seguito: Liss, Mailloux, Erchull 2008). Prima di tutto dovrebbe essere prestata attenzione a fornire condizioni adeguate per lo sviluppo del bambino. In base la modello umanistico, crescere un bambino è il processo che favorisce lo sviluppo mirato al raggiungimento della piena maturità nella sfera fisica, psicologica, sociale e spirituale (Gaś, 1999, 2006). Tali relazioni genitore-figlio richiedono il coinvolgimento di entrambi, genitore e bambino.

Un forum per scambiare esperienze

Lo scambio di esperienze parentali, così come la condivisione dei successi e delle difficoltà sono una fonte di supporto naturale. Attualmente il contatto diretto è spesso sostituito da un surrogato, una relazione online, e le persone apprendono i modelli di comportamento sociali e l’universalità dei problemi dai media. Una soluzione di compromesso può essere l’organizzazione di una piattaforma/spazio online dove i genitori possano acquisire una conoscenza affidabile sull’alta sensibilità e condividere le loro esperienze. La conoscenza e la capacità di sostenere le persone altamente sensibili sono altresì importanti per altri adulti (insegnanti, coordinatori di classe, consulenti scolastici) che sono importanti nella vita dei bambini. La comprensione della sensibilità temperamentale dei bambini e delle competenze per sostenerla può fornire un contributo sostanziale alle attività di prevenzione scolastiche, in particolare nel settore della profilassi/prevenzione universale.

Lavoro coscienzioso con bambini altamente sensibili

Quindi la pianificazione del sostegno a bambini altamente sensibili non riguarda la modificazione dei loro tratti di personalità. Il lavoro coscienzioso non implica l’interferenza con un tratto, il considerare l’alta sensibilità come uno svantaggio o un problema da trattare bensì si concentra sul fornire le condizioni in cui i bambini altamente sensibile possano avere pari opportunità di sviluppo del loro potenziale. Quando si formano gli adulti nel fornire un livello adeguato di supporto per i bambini altamente sensibili, si dovrebbe prestare attenzione ai compiti evolutivi dei bambini in età prescolare e di scuola primaria. Dovremmo fornire supporto “in qualche cosa”. Secondo le ipotesi del progetto dovrebbero essere sostenuti i compiti evolutivi appropriati all’età del bambino.

E. N. Aron, nella pubblicazione Il bambino altamente sensibile (2015) menziona i quattro pilastri del lavoro con il bambino altamente sensibile. Si può concludere che la formazione di genitori e insegnanti nelle seguenti aree:

  1. lavorare sullo sviluppo di un’autostima adeguata per il bambino (rafforzamento dell’Autostima)
  2. ridurre il sentimento di vergogna del bambino (riduzione della vergogna)
  3. disciplinare il bambino saggiamente (saggia Disciplina)
  4. incoraggiare il bambino a parlare della propria sensibilità (Conoscenza di Come discutere di Sensibilità);,

possa fornire il supporto all’erogazione di condizioni adeguate per lo sviluppo del bambino.

Chiudi il menu