Ambasciatori dell’Alta Sensibilità – Primo PODCAST!

Una parte importante del nostro progetto è diffondere la conoscenza sull’alta sensibilità. Siamo felici di presentare i nostri “ambasciatori” dell’alta sensibilità – persone che condividono le loro esperienze e idee su questa caratteristica temperamentale così unica. Natalia Niemen, artista, cantante, moglie, madre, performer scrive questo della sua esperienza:

“Sono stata invitata a prendere parte a una conversazione sulle persone altamente sensibili. Si tratta di una serie di podcast che appariranno sui siti web di università mondiali che conducono ricerca sull’alta sensibilità. Persone del mondo della musica e altre arti saranno intervistate. Penso sia importante condividere questa notizia perchè fin dall’infanzia ho dovuto combattere con una mega ipersensibilità e con gli equivoci spesso associati a questo fatto; per molti anni non riuscivo a trovare il mio posto nel mondo. Per questo comprendo bene le persone sensibili e sono felice di avere persone così come amiche. Ho scritto su questo e scriverò altre canzoni, i miei lavori artistici sono pieni di questa maledizione dell’ipersensibilità. Se tutto va bene, forse quest’anno le registrerò in un album… Ho molti amici meravigliosi altamente sensibili qui su Facebook e vorrei ricordare loro che non sono soli! Grazie a voi (noi), il mondo è più colorato, sebbene spesso ne abbiamo abbastanza di noi stessi e del grave carico della nostra ricchezza interiore. Forse è una magra consolazione nelle situazioni in cui non vorresti sentirti come ti senti. Detesti vedere quello che la gran parte delle persone non vede e non poterlo evitare. Ancora una volta sei sicuro che quando apri la bocca vorresti tanto dire qualche parola perchè sai che le persone sono infastidite e persino arrabbiate per le tue parole, poi non riesci, perchè…semplicemente sei troppo sovraccaricato con tentacoli invisibili che ti circondano (qualche volta ti ferisce ogni cosa) e non riesci a dirlo in due frasi. Ti vergogni di quegli inferni lacrimosi mattutini. Ti senti impotente nel dire qualcosa di mega importante e che senti chiaramente, visto attraverso i tuoi occhi interiori, cose, fatti e lui che ti guarda come fossi matto o uno che parla in una lingua inesistente. Oh! Finché la vita va avanti, è facile odiarti più profondamente e più duramente… L’alta sensibilità in alcune parti della società è un fatto. L’alta sensibilità come set di caratteristiche del tessuto connettivo del corpo, anima e spirito non può essere cambiato. Puoi, però, moderare, imparare a rispondere in modo adeguato e controllare i tuoi pensieri e comportamenti. Persone amichevoli, empatiche e comprensive che ci sono vicine e che possono sostenerci nel fare progressi, siamo incoraggiati da rinforzo positivo piuttosto che dalle crtiche”. Informazioni su Natalia Niemen: http://www.natalianiemen.pl/

Like this article?

Share on facebook
Share on Facebook
Share on twitter
Share on Twitter